The Digital Match

Evento online: presentazione di THE DIGITAL MATCH

Il Mondo delle imprese è pronto a presentare il position paper “The Digital Match” e le Raccomand-Azioni per affermare Torino e il Piemonte come territorio di eccellenza sui temi del “digitale” .

Camera di commercio di Torino e Unione Industriale di Torino sono le Istituzioni che hanno creduto in questa sfida e che hanno attivato tutte le altre associazioni in rappresentanza di tutto il mondo delle imprese, dal metalmeccanico all’agricoltura, dal commercio all’artigianato.

PWC e Torino Wireless hanno realizzato una attenta analisi e raccolta degli asset del territorio, comprensiva della valutazione dei punti di forza e di debolezza, e ci si è confrontati con città leader a livello europeo per individuare la migliore strategia e gli strumenti necessari per un posizionamento che non può che rafforzare tutte le imprese e rendere il nostro territorio ancora più attrattivo.

C’è stato anche un utilissimo confronto con tutti gli attori dell’ecosistema dell’innovazione, dagli Atenei e gli Organismi di ricerca agli ITS, dalle fondazione bancarie al settore del non profit, come Torino Social Impact, insieme ovviamente a numerose Istituzioni locali: in primis Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Comune di Torino.

Ora tutti insieme siamo chiamati a giocare “TheDigitalMatch”!

Innovazione e tecnologia per i beni artistici e culturali

Business Networking & B2B

L’allentamento delle limitazioni imposte dal lockdown sta gradualmente facendo ripartire la fruizione del patrimonio artistico, dopo un anno di drammatica contrazione. Tuttavia, la crisi pandemica ha contribuito a diffondere un grande interesse verso le opportunità offerte dal digitale. Sono, infatti, numerosi i casi di sperimentazione e adozione di soluzioni tecnologiche, nell’intento di assecondare la rivoluzione in atto nelle modalità di fruizione e creazione di contenuti culturali, come nel caso di musei e spettacoli dal vivo.

Come utilizzare lo sviluppo tecnologico a servizio del patrimonio culturale e dell’arte?

Quali sono le soluzioni già emerse nella crisi?

Come rendere strutturale il cambiamento in atto?

La Fondazione Torino Wireless organizza un incontro con le imprese aderenti al Polo di Innovazione ICT della Regione Piemonte, per presentare soluzioni disponibili e competenze consolidate in grado di supportare museioperatori dello spettacolo e in generale le realtà culturali in questa delicata fase di transizione al digitale.

REGISTRATI ORA

Il Corporate Meeting è

EVENTO LIVE in collegamento remoto su piattaforma ZOOM, in cui le imprese aderenti al Polo ICT presentano le loro soluzioni con interventi veloci di 5 minuti sul modello dello speed pitching.

INCONTRI B2B organizzati nei giorni successivi al meeting, che si svolgono in collegamento in remoto. Ogni partecipante al live può richiedere può richiedere appuntamenti personalizzati a ciascuno speaker.

AGENDA

15:00 – Login time – Accesso partecipanti su ZOOM

15:05 – Saluti di benvenuto

  • Laura Morgagni, Fondazione Torino Wireless
  • Matteo Negrin, Fondazione Piemonte dal Vivo

15:15 – Come rendere strutturale il cambiamento? Le opportunità del digitale

Intervengono:

  • Sara Abram, Fondazione Centro Conservazione e Restauro dei Beni Culturali La Venaria Reale
  • Massimiliano Atelli, Fondazione Castello visconteo sforzesco di Novara
  • Domenico De Gaetano, Museo Nazionale del Cinema
  • Mariella Mengozzi, Museo Nazionale dell’Automobile di Torino “Avv. Giovanni Agnelli”

15:40 – SPEED PITCHING

Le aziende aderenti al Polo ICT presentano soluzioni innovative in 5 minuti.

  • Plunge – immersive digital experience
    Flavio Trione, 3×1010Plunge ti consente di creare un mondo virtuale dotato di vari touchpoint totalmente customizzabili (widget, video, immagini, testi, link esterni, ecc.) che possono essere facilmente aggiornati e nazionalizzati mediante un content management system. Le aree di applicazione sono molteplici, dal mondo degli eventi alla digital art (NFT), dai musei alla didattica a distanza e non solo…
  • Changing realities: nuove modalità di fruizione fra reale e virtuale
    Davide Pantile, ETT (SCAI)Gli strumenti realizzati da ETT per la visita virtuale (VR, Tour virtuali) di musei e attrattori hanno ricevuto forte spinta nel periodo di emergenza della pandemia. Ora che rappresentano un importante asset per la promozione e la valorizzazione del patrimonio, come veicolo per attrarre i visitatori che hanno avuto un’anteprima di quello che potranno trovare.
  • Un nuovo modello di gamification per la cultura: ICX – Interactive Culture Experience
    Pietro Tosco, HeritageLa gamification rappresenta una nuova frontiera della comunicazione digitale. L’intervento affronterà il tema attraverso la presentazione di Interactive Culture Experience, una piattaforma sviluppata da Heritage per la gamification user-oriented di contenuti culturali.
  • AI and Iot Solutions for Cultural Heritage Digital Twins
    Ilario gerlero, Concept ReplyI “gemelli digitali”, abilitati dal monitoraggio dei parametri ambientali in tempo reale e da software di modellazione predittiva, facilitano una strategia di gestione integrata e la scelta di azioni preventive ottimali per il patrimonio artistico e i siti storico-culturali. Il team multidisciplinare di Reply applica questa metodologia nel caso della Palazzina di Caccia di Stupinigi, soggetta a un delicato equilibrio tra conservazione e valorizzazione per l’edificio e gli arredi e l’accesso dei visitatori.
  • Qroom immersive holographic service desk
    Ivano Canteri, QuintettoIl primo service desk olografico immersivo al mondo, che permette la presenza remota in tempo reale per le aziende e i servizi mantenendo la presenza quasi fisica dell’interazione umana e dell’assistenza. Un brevetto che integra l’AI per interfacce e servizi di interazione multimodale, eliminando la necessità di costosi uffici locali e viaggi.
  • Archem: Augmented Reality for Cultural Heritage in Etruria Meridionale
    Serena Ambrosini, Consoft SistemiIl progetto mette al centro del proprio studio l’esperienza di fruizione dal punto di vista del visitatore per un modello che aiuti le realtà e i luoghi di esposizione a migliorare la propria proposta, con la conseguenza di diventare sempre di più “smart museum”. Intende intervenire sul patrimonio culturale dell’Etruria Meridionale grazie al supporto dei Comuni di Civitavecchia, Tolfa ed Unindustria: ed in particolare a valorizzare il patrimonio meno conosciuto ovvero al di fuori dei flussi verso i due siti di Cerveteri e Tarquinia allo scopo di presentarlo e renderlo fruibile alla collettività attraverso le KET (valorizzazione, fruizione e gestione) e connetterlo ai flussi turistici dei siti maggiori.
  • Intelligenza artificiale nel contesto museale
    Andrea Basso, Synesthesia InnovationNegli ultimi anni Synesthesia ha esteso la sua area di attività all’innovazione tecnologica: In questo talk verranno presentati i progetti recenti di Synesthesia Innovation nell’ambito delle applicazioni dell’intelligenza artificiale nel contesto della cultura e in particolare nel contesto museale piemontese.
  • Wikimuseo – un approccio wiki per trasformare i visitatori dei Musei in contributori
    Alessandro Montanari, LiberActaWikiMuseo è un prototipo sviluppato per realizzare un programma di sperimentazione avviato con il sistema museale nazionale in occasione del recente Arthatlon svoltosi nei primi mesi di quest’anno e rivolto a rendere più fruibile il patrimonio culturale nazionale e trasformare i visitatori in partecipanti attivi e contributori tramite un approccio wiki e la gamification dell’esperienza di visita
  • WimTV per l’arte, la cultura e lo spettacolo
    Riccardo Chiariglione, CedeoWimTV è lo strumento con cui musei, istituzioni culturali come teatri, circoli e realtà sul territorio, organizzatori di eventi (concerti, spettacoli, manifestazioni) possono promuovere e far conoscere efficacemente i loro contenuti audiovisivi. Singoli video, dirette live, palinsesti, con la possibilità di ritrasmetterli sui social, piattaforme TV, digitale terrestre e satellite.
  • Il monitoraggio wireless per la tutela dei beni artistici ed archeologici
    Andrea Piede, Capetti ElettronicaLa tecnologia wireless impiegata nel monitoraggio delle condizioni microclimatiche degli ambienti museali e nel controllo delle lesioni del patrimonio archeologico ed architettonico al fine di garantire la tutela e la conservazione del piccolo reperto ma anche della grande infrastruttura.

17:00 – Conclusioni e chiusura lavori

I TUOI APPUNTAMENTI B2B

Ogni partecipante potrà richiedere appuntamenti personalizzati
a ciascuno speaker. Gli incontri saranno schedulati nei giorni successivi e si svolgeranno a distanza.

Come partecipare

L’invito è gratuito e rivolto a tutte le aziende interessate, associate e non.

REGISTRATI ORA

Continua la campagna di digitalizzazione del terzo settore: entra in Tech4good!

È ancora in corso la raccolta delle iniziative per entrare a far parte del progetto Tech4Good, che permette alle Organizzazioni che offrono servizi al Terzo Settore di ottenere visibilità e di entrare in contatto con gli ETS.

FORNISCI SERVIZI AL TERZO SETTORE? Compila questi due brevi moduli per permettere ai partner di progetto di inserirti nella mappa dei servizi Tech4Good.

1- Racconta la tua realtà: COMPILA IL MODULO

2- Racconta i tuoi progetti e attività tecnologiche per il mondo del sociale: COMPILA IL MODULO

Cos’è Tech4Good

Con il progetto Tech4Good, Torino Social Impact – insieme a Fondazione Torino Wireless, Nesta Italia e Incubatore Imprese Innovative dell’Università di Torino – è promotore di azioni coordinate per la digitalizzazione del terzo settore e la sperimentazione di nuove ed emergenti tecnologie che offrano possibilità inedite per affrontare e risolvere i problemi delle comunità. Scopri di più!

Dai dati alla conoscenza: primo tavolo di lavoro I3S

Venerdì 23 aprile rappresentanti del mondo del sociale hanno lavorato con imprese ICT e con Torino Wireless, per trovare nuove idee in grado di generare processi più efficaci e servizi migliori.

Il primo incontro, organizzato dalla Fondazione Torino Wireless, ha visto la partecipazione di cinque ETS – AgrideaArcobalenoIl MargineP.G. FrassatiSan Donato – e cinque imprese ICT – iMprontaInfotech SystemKoinè SistemimyDonor Società BenefitTc-Web. Il dialogo è stato facilitato grazie alla guida di un innovation manager di Confcooperative Piemonte Nord.

L’obiettivo della progettazione collaborativa è stato innanzitutto capire come sfruttare i dati al meglio per permettere ali ETS di creare efficienza sui processi interni, oltre a comprendere meglio quali opportunità ci siano per creare nuovi servizi e dare la possibilità di prendere decisioni sulla base di informazioni più accessibili e comprensibili.

La metodologia di lavoro predisposta dalla Fondazione Links ha previsto l’utilizzo di strumenti innovativi, come Mural, la piattaforma per il design thinking, che ha permesso al team di sfruttare il pensiero visivo per organizzare, condividere e sviluppare nuove idee, nonostante le persone coinvolte lavorassero a distanza. Sulla lavagna virtuale sono state create bacheche e murales interattivi composti da immagini, scritte e post-it, attraverso i quali sono emersi numerosi spunti per idee progettuali di soluzioni non ancora presenti sul mercato.

Il prossimo appuntamento è per venerdì 30 aprile sul tema “L’utente al centro: user-driven innovation”.

Cos’è I3S – Innovazione per il Terzo Settore

Il mondo del volontariato e dell’imprenditoria sociale è tra i più colpiti dalla crisi del Coronavirus. La pandemia ha fatto emergere in maniera ineludibile la necessità e l’opportunità di investire nella trasformazione delle modalità di erogazione di gran parte dei servizi: quale ruolo può giocare la tecnologia?

Torino Wireless insieme a TSI e Camera di commercio di Torino nell’ambito delle attività Tech4Good del piano strategico di Torino Social Impact, ha coinvolto nel Progetto I3S – Innovazione Digitale per il Terzo Settore gli enti di rappresentanza (Confcooperative, Lega COOP, VOL.TO) e 16 enti del terzo settore, tra cooperative sociali, reti e associazioni di volontariato, per identificare i bisogni di innovazione e lavorare insieme alle imprese ICT, in primis quelle della Filiera Digital4Social del Polo di Innovazione ICT, per ideare e sperimentare nuove soluzioni digitali.

L’obiettivo finale del progetto I3S è la creazione di un programma di accelerazione della trasformazione digitale e tecnologica del terzo settore, realizzato con il forte coinvolgimento dei suoi protagonisti e appositamente ritagliato sulle loro specifiche esigenze, replicabile e scalabile per allargare l’iniziativa a sempre più realtà.

Per maggiori informazioni: Progetto I3S.

SmartCommunities Conference

La SmartCommunities Conference è l’evento nazionale dedicato alla promozione delle migliori soluzioni di innovazione per comunità più resilienti e inclusive: un momento di condivisione e confronto a cui partecipano città, imprese, organismi di ricerca e la più ampia comunità di attori pubblici e privati che, attraverso risorse e competenze, possono portare valore al nostro paese.

Organizzata dal Cluster Nazionale Tecnologie per le SmartCommunities, l’evento si terrà online martedì 13 aprile dalle 9.00 alle 17:00.

L’edizione 2021 è incentrata sul tema della Trasformazione Digitale delle Comunità: le tecnologie digitali giocano un ruolo chiave nel nuovo contesto che stiamo vivendo, diventando abilitatori fondamentali per l’accesso ai servizi, la continuità educativa e professionale, la gestione delle relazioni sociali e il tempo libero. La conferenza intende proporre una riflessione e un confronto per capire come la transizione digitale abbia cambiato e stia cambiando le nostre comunità e le loro esigenze, per proporre soluzioni per cogliere nuove opportunità da questo scenario modificato.

La Conferenza, oltre a ospitare keynote speaker internazionali, presenterà i migliori progetti di innovazione nelle tre sessioni tematiche:

  • mobilità intelligente e collaborativa (mobilità intelligente di persone e merci)
  • government (data economy, innovazione sociale, inclusione e servizi ai cittadini)
  • sicurezza fisica e digitale (monitoraggio del territorio, infrastrutture critiche, sicurezza dei dati)

Guarda il programma della conferenza 

Corporate Meeting Digital4Social

Una selezione delle imprese aderenti al Polo di Innovazione ICT della Regione Piemonte più attente all’impatto sociale presenteranno il 10 novembre le loro soluzioni più innovative e concrete per la trasformazione digitale e tecnologica, collegata alle nuove sfide sociali a cui sono chiamate tutte le imprese, e in particolare le imprese sociali e gli attori del volontariato.

L’evento è organizzato dalla Fondazione Torino Wireless in sinergia con il Progetto P.IN.S – Piemonte Innovazione per il Sociale e con Torino Social Impact.

Perchè partecipare

Il Covid-19 è stato e continua ad essere, prima di tutto, un grande acceleratore di processi, nel bene e nel male. Ha, infatti, esteso e fatto esplodere le fragilità e le vulnerabilità della nostra società e ha fatto emergere in maniera ineludibile la necessità e l’opportunità di investire nella trasformazione delle modalità di erogazione di gran parte dei servizi: da quelli di natura socio-assistenziale, in primis, a quelli culturali, educativi e logistici.

Alla vigilia della pandemia, le imprese sociali più recettive e intraprendenti avevano ben presente che la domanda dei cittadini era ormai cambiata, che le risorse pubbliche sarebbero state sempre più scarse e che era diventato essenziale costruire nuovi percorsi di welfare più estesi. Bisognava guardare oltre le filiere classiche – come quelle delle fragilità, delle disabilità, degli anziani – per rivolgere lo sguardo alla creazione di lavoro qualificato, alla riqualificazione delle periferie e all’ingaggio dei giovani. Tutto questo con una forte attenzione al ruolo delle tecnologie e all’impatto sociale e avviando processi di ibridazione e alleanza con le imprese profit, soprattutto le più innovative e aperte.

Ecco perché l’avvio di un’alleanza e di uno scambio strutturato tra le imprese sociali, Torino Social Impact, la Regione, con il progetto P.IN.S – Piemonte Innovazione per il Sociale, e il Polo ICT, il cluster tecnologico per definizione aperto alla trasformazione e all’innovazione, è una sfida che nasce vincente e  che è più che mai attuale.

Il Corporate Meeting è:

  • EVENTO LIVE in collegamento remoto su piattaforma ZOOM, in cui le imprese aderenti al Polo ICT presentano le loro soluzioni con interventi veloci di 5 minuti sul modello dello speed pitching.
  • INCONTRI B2B organizzati nei giorni successivi al meeting, che si svolgono in collegamento in remoto. Ogni partecipante al live può richiedere può richiedere appuntamenti personalizzati a ciascuno speaker. Gli incontri saranno schedulati nei giorni successivi e si svolgeranno a distanza.

REGISTRATI GRATUITAMENTE

Al via DIGITAL+ il percorso di digitalizzazione dedicato alle PMI delle zone rurali e di montagna

DIGITAL+ è gratuito e pensato in particolare per le micro, piccole e medie imprese, anche a carattere familiare, delle zone rurali e di montagna, con sede nelle valli di Lanzo e del Canavese, a principale vocazione turistica, agricola o manifatturiera.

Il percorso le accompagnerà verso la conoscenza e l’utilizzo di competenze e tecnologie digitali utili a migliorare i processi e i risultati operativi dell’azienda fino alla realizzazione di un progetto specifico, grazie all’aiuto di un esperto (mentor) dedicato.

DIGITAL+ è realizzato da Torino Wireless in collaborazione con  PID – Punto Impresa Digitale della Camera di commercio di Torino  e si avvale dei suoi strumenti Selfi4.0 e Zoom4.0. L’iniziativa è finanziata dal progetto InnovLab del Piano Integrato Territoriale GRAIES Lab (www.graies.eu) nell’ambito del programma di cooperazione transfrontaliera ALCOTRA.

Per maggiori informazioni, visita il sito di Torino Wireless.

11/09 – Piattaforme di Open Innovation per lo sviluppo dei territori

Come le piattaforme digitali per l’Open Innovation possono abilitare lo sviluppo dei territori? Come i territori possono accelerare lo sviluppo dei processi di innovazione aperta?

Le piattaforme digitali territoriali e il loro impatto sullo sviluppo della competitività dei territori sono al centro della riflessione che questo webinar propone a partire dall’esperienza concreta di ART-ER con la piattaforma EROI, sviluppata dall’Emilia-Romagna come strumento di Open Innovation territoriale.

Il Cluster SmartCommunitiesTech ne parla con Digital Magics il più importante business incubator di startup italiane, ART-ER che per la Regione Emilia-Romagna gestisce la piattaforma EROI, Social Seed che coordina una community di Innovatori sociali e Mango Mobile Solutions, impresa che su EROI ha lanciato una sfida per avviare un processo di open innovation.

Il webinar è gratuito.

AGENDA E ISCRIZIONI SU EVENTBRITE

Innovazione e tecnologia per cultura e turismo: live meeting & B2B

Corporate Meeting: business networking & B2B

Il lockdown prima, le regole di distanziamento adesso e, soprattutto, l’incertezza sui tempi di ritorno alla normalità dal punto di vista epidemiologico e di vita in comunità stanno avendo un fortissimo impatto economico su tutti i comparti e, nel nostro paese, il settore della cultura e del turismo è sicuramente tra i più colpiti.

Tuttavia, uno spiraglio di luce si intravede, nel senso che molte realtà culturali e molti operatori economici hanno saputo reagire con grande coraggio e creatività, rimodulando, laddove possibile, la loro offerta diintrattenimento in forma digitale e raggiungendo così un pubblico virtuale, talvolta anche più ampio.

Migliore uso dei Social network e strategie di marketing basate sui dati, attivazione di content management, realtà aumentata e virtuale, così come soluzioni prima considerate troppo innovative, possono essere la chiave di volta per uscire dalla crisi e il punto di partenza dal quale partire per progettare una rinnovata offerta culturale e turistica, per il nostro territorio e per l’Italia.

Il Polo ICT, nel suo Corporate Meeting del 7 luglio, ha scelto di approfondire questa tematica così strategica per la ripartenza, grazie al confronto con due keynote speaker di valore e proponendo alcune tra le più utili soluzioni tecnologiche e innovative rivolte alla gestione e valorizzazione del patrimonio culturale e allo sviluppo economico dei territori, per aumentarne la capacità di attrazione turistica.

Perché partecipare

Per conoscere da vicino le soluzioni tecnologiche più utili per:

  • gestire e valorizzare il patrimonio culturale e artistico
  • promuovere l’offerta turistica e le specificità locali
  • valorizzare sempre meglio le destinazioni turistiche

Il Corporate Meeting è

EVENTO LIVE in collegamento remoto su piattaforma ZOOM, in cui le imprese aderenti al Polo ICT presentano le loro soluzioni con interventi veloci di 5 minuti sul modello dello speed pitching.

INCONTRI B2B organizzati nei giorni successivi al meeting, che si svolgono in collegamento in remoto. Ogni partecipante al live può richiedere può richiedere appuntamenti personalizzati a ciascuno speaker.

UN EVENTO APERTO a tutte le imprese del settore cultura e turismo, oltre a quelle del comparto ICT. Organizza la Fondazione Torino Wireless.

SCOPRI L’AGENDA E REGISTRATI

#iorestoacasa la mappa dei negozi che consegnano la spesa a domicilio

Confesercenti, in collaborazione con Torino Wireless e LINKS, rende disponibile una mappa degli esercizi commerciali che effettuano le consegne a domicilio durante l’emergenza  Coronavirus : un servizio utile a disposizione dei cittadini in questo momento di difficoltà che è consultabile sul sito dell’associazione Confesercenti Torino e Provincia.

Gli esercizi commerciali che desiderano aderire possono trovare le informazioni necessarie sul sito Confesercenti.

> VAI ALLA MAPPA

Presentazione bando Voucher Digitali I4.0 2019 – Torino Wireless incontra le imprese

L’incontro sarà l’occasione per conoscere il bando Voucher Digitali I4.0 anno 2019 della Camera di commercio di Torino, che prevede contributi a fondo perduto per finanziare servizi di consulenza e formazione specialistica sulle nuove competenze e tecnologie digitali. La Fondazione presenterà il supporto dedicato alle MPMI di Torino e Provincia nel partecipare al bando.

Partecipazione gratuita, iscrizione obbligatoria.

Assemblea Annuale Cluster Smart Communities 29.11.2018 – ISCRIVITI ANCORA POCHI POSTI

ASSEMBLEA ANNUALE  CLUSTER SMART COMMUNITIES

Le Persone, i Dati e le Tecnologie
possono trasformare le nostre comunità oggi
e costruire un domani migliore

Giovedì 29 novembre, ore 9:00 – 18:00
Centro Conservazione e Restauro
La Venaria Reale

PER IL PROGRAMMA E ISCRIZIONI VAI AL SITO: http://www.smartcommunitiestech.it/2018/10/16/persone-dati-tecnologie/

Segui e commenta #sctconv18

PARTECIPA ALLA CONSULTAZIONE PUBBLICA SULLE COMUNITA’ INTELLIGENTI

Per redigere l‘edizione 2018 della Roadmap di sviluppo dell’area di specializzazione Smart, Secure and Inclusive Communities, nei primi sei mesi del 2018 abbiamo attivato i gruppi di lavoro aperti al mondo industriale e della ricerca scientifica, nonché ai numerosi Comuni italiani che aderiscono al nostro network. Questo percorso di condivisione e co-progettazione si è articolato in ben 9 webinar aperti a Imprese e OR e 2 webinar aperti alle  PA, ai quali hanno preso parte  più di 130 partecipanti, in rappresentanza di  80 tra enti, organismi di ricerca e aziende, è stata  condivisa la strategia.

Il grande e ricco lavoro di analisi e raccolta di idee e proposte è stato sintetizzato in un documento di RACCOMANDAZIONI che verrà consegnato ufficialmente al MIUR  il 29.11.2018  in occasione della Assemblea Annuale del Cluster.

Con l’obiettivo di coinvolgere il massimo numero di stakeholder e, soprattutto, di cittadini – destinatari diretti e reali delle policy di innovazione di cui ci occupiamo – ora il Cluster apre il documento delle Raccomandazioni a una Consultazione Pubblica online, utilizzando la piattaforma Eu Survey della Commissione Europea.

Tutte le proposte e i commenti saranno presi in esame e, laddove coerenti, saranno integrati nel documento finale oppure faranno parte degli eventuali addendum che produrremo a valle della Consultazione Pubblica.

La partecipazione alla Consultazione è libera e aperta a tutti: imprese, organismi di ricerca, pubbliche amministrazioni, istituzioni e cittadini.

REGOLE DELLA CONSULTAZIONE

Il testo, per una migliore e più agevole consultazione e analisi, è stato suddiviso in sezioni, sintetizzato e accompagnato da immagini. È  comunque scaricabile la versione integrale.

Al termine di ogni sezione sono proposte delle domande finalizzate a raccogliere pareri, gradimento e commenti sintetici.

Nel caso si volesse inviare commenti più articolati, si prega di utilizzare l’e-mail di contatto del Cluster: info@smartcommunitiestech.it evidenziando nell’oggetto: consultazione pubblica Raccomandazioni.

La Consultazione pubblica rimarrà  aperta sul sito EuSurvey ma, ai fini dell’ eventuale inserimento nel Documento 2018, i contributi verranno presi in carico solo fino al 12.11.2018

Call4StartUP by Cluster Smart Communities

SmartCommunitiesTech 4 start up

Candida la tua start up entro il 12 novembre.

Il Cluster Tecnologico Nazionale Tecnologie per le Smart Communities, nella sua nuova strategia di azione, ha deciso di avviare un percorso di valorizzazione e supporto delle Start up italiane che hanno idee e soluzioni coerenti con i temi di sviluppo del Cluster, in ottica di attrazione di competenze e investimenti, per la nascita e la crescita di imprese sempre più innovative.

Giovedì 29 novembre 2018 al Centro di Conservazione e Restauro della Reggia di Venaria, in occasione dell’Assemblea nazionale del Cluster, prenderà vita questo percorso.

E’, infatti, previsto un momento dedicato alle Start Up – SmartCommunitiesTech 4 StartUp – durante il quale, davanti a una platea di imprese, organismi di ricerca e pubbliche amministrazioni già parte della rete del Cluster, verranno scelte e premiate le tre migliori idee e iniziative imprenditoriali da una giuria composta da Grandi Imprese, Venture Capital e Istituzioni.

CHI PUO’ PARTECIPARE

Possono candidarsi tutte le Start Up italiane che abbiano progetti o idee relative alle traiettorie di Smart specialisation del Cluster: Smart and Collaborative MobilitySmart and Secure LivingSmart and Inclusive Government. (DESCRIZIONE ALLA PAGINA TECNOLOGIE)

IL PERCORSO SmartCommunitiesTech 4 STARTUP

Tra tutti i partecipanti alla call, saranno selezionate cinque idee per ciascun tema, per un totale di quindici start up, che avranno la possibilità di prendere parte alla pitch deck session“SmartCommunitiesTech 4 StartUp” il 29 novembre al Centro di Restauro della Venaria Reale, dalle ore 14.30 alle 15.30.

Ulteriore valore aggiunto, le start up selezionate potranno esporre il proprio dimostratore – laddove disponibile – nell’AREA DEMO, che sarà allestita e visitabile sempre nella stessa giornata del 29 novembre (attese circa 200 persone, tra cui numerosi rappresentanti di PA).

Durante l’evento, la giuria selezionerà un vincitore per ogni categoria, per un totale di tre vincitori.

Alle start up vincitrici sarà offerta l’adesione gratuita al Cluster nazionale per i prossimi 3 anni.

tutte le start up selezionate per la finale sarà offerto uno sconto del 50% sulla quota di adesione annuale al Cluster.

I componenti della Giuria, in particolare le Grandi Imprese e i Venture, metteranno anche a disposizione due sessioni di confronto per approfondire l’idea di business e valutare potenziali percorsi di accelerazione o investimento, secondo i programmi/criteri di selezione delle rispettive società.

 COME PARTECIPARE

Le proposte devono essere redatte compilando l’apposito form [SCARICA] e inviate all’indirizzo info@smartcommunitiestech.it entro e non oltre il 12 NOVEMBRE 2018 alle ore 12.00.

Ogni start up può sottomettere al massimo tre proposte, una per ambito strategico di specializzazione, e comunque potrà essere selezionata solo per un focus.

Le proposte devono illustrare chiaramente l’idea generale, gli obiettivi e i potenziali beneficiari del progetto.

Laddove sia necessario per meglio illustrare il progetto, è anche possibile inviare alla mail info@smartcommunitiestech.it documentazione aggiuntiva (immagini, presentazioni Power Point, video, etc…), che sarà condivisa con la giuria.

Per ulteriori chiarimenti si prega di inviare una email a info@smartcommunitiestech.it con il quesito e il riferimento per ricontattarvi (anche, eventualmente al telefono).