Impact Conference 2021 | 27-28 APRILE

La quarta edizione dell’Impact Conference riunisce le audience di due progetti Interreg: il progetto Delfin (che promuove l’imprenditoria sociale in aree rurali della Germania, Ungheria, Croazia e Italia) e CE Responsible- Empowering Social Business in Central Europe, che connette imprenditori con imprenditori sociali in nove paesi europei attraverso una piattaforma dedicata.

La Conferenza di quest’anno sarà online, il 27 e 28 Aprile, e sarà ancora più cruciale per accrescere l’attenzione e il dibattito intorno all’impatto sociale di esperienze imprenditoriali.

L’evento è aperto a tutti gli attori del cambiamento che desiderano creare nuove alleanze, confrontandosi su alcune delle più pressanti sfide della nuova normalità e sviluppare nuove idee con l’obiettivo di creare un cambiamento sociale positivo per tutte le comunità.

Per partecipare: https://www.impactconference.net/

Aperta la Seconda Edizione di Innovare in Rete

E’ aperta la seconda edizione della call Innovare in Rete, il programma a sostegno dello sviluppo e potenziamento di un’economia dell’innovazione a impatto sociale e ambientale. I progetti selezionati riceveranno consulenza e finanziamenti fino 500mila euro.

Sono ammessi alla partecipazione alla presente call i seguenti soggetti:

  1. Startup innovative e spin-off universitari, con priorità a compagini sociali che coinvolgano donne e giovani sotto i 35 anni;
  2. Piccole e medie imprese, incluse le cooperative sociali e le imprese sociali, interessate allo sviluppo di processi, prodotti e progetti di innovazione.

Attivi negli ambiti:

  • Economia circolare;
  • Mobilità, ambiente, efficienza energetica;
  • Welfare, salute e qualità della vita

Il bando è promosso da Banca Etica, Entopan Innovation, in partnership con Fondazione Giacomo Brodolini, Fondazione Bruno Kessler – FBK ed Entopan Smart Networks & Strategies.

Gli attori dell’ecosistema torinese interessati e in possesso dei requisiti sono invitati a candidare i propri progetti entro il 30 aprile!

Fondazione Giacomo Brodolini è a disposizione per approfondire e offrire un eventuale accompagnamento alla presentazione delle proposte.

> Scarica il bando.

Futuri (Im)perfetti

Fondazione Brodolini, insieme a ItaliaCamp, Forcoop, San Donato Scs, Stranaidea e Vides Main, ha avviato il progetto “Futuri (im)perfetti”, sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo – con l’obiettivo di aiutare giovani che non hanno voce ad immaginare, aspirare e costruire un futuro da protagonisti partecipando ad un percorso formativo che prevede diversi laboratori pratici e interattivi, per acquisire competenze, esplorare nuovi mondi e conoscere meglio sé stessi e le proprie aspirazioni.

Come funziona il progetto “Futuri (im)perfetti”?

Si sviluppa in tre fasi:

1. Laboratori di futuro: tra ottobre e dicembre, ForwardTO – Studi e competenze per scenari futuri guiderà i partecipanti nell’esplorazione di futuri possibili attraverso tecniche legate al teatro, al videomaking, alla narrazione scritta e orale e ad altre forme d’arte. Dagli scenari individuati nascerà un manifesto comune, che sarà la base su cui lavorerà l’associazione che si andrà a costituire a fine percorso.

2. Percorso formativo: ad inizio 2021 prenderà avvio un percorso di accompagnamento finalizzato a fornire competenze per l’attivazione e la gestione di una realtà associativa e più in generale di innovazione sociale.

3. Costituzione dell’associazione: al termine del percorso i partecipanti daranno vita a una realtà associativa con sede presso Open Incet per la promozione di progetti legati all’ innovazione culturale e civica con particolare riferimento ai giovani e al loro diritto e bisogno di aspirare ad un futuro.

Chi può partecipare?

Due i target principali che lavoreranno in parallelo:

– Giovani 14- 18

– Giovani 18- 30

Come partecipare?

Chi desidera partecipare deve compilare il modulo di iscrizione (cliccando qui) con le informazioni richieste, e allegare una lettera o un progetto grafico (disegno o foto con didascalia) per presentare se stesso e come si vede nel futuro.

29/05 – Innovazione e ricostruzione post-Covid19: protagonisti e politiche in azione | Webinar

Le politiche dell’innovazione possono aiutarci nella ripresa dopo l’emergenza Covid-19? Quali azioni concrete possiamo mettere in campo per avanzare verso gli obiettivi di sviluppo sostenibile, e non per ritornare alle condizioni precedenti all’emergenza? E in tutto questo, che ruolo possono avere azioni – basate sulla scienza e la tecnologia – capaci di mobilitare la società civile?

A queste ed altre domande cercheremo di rispondere con Margherita Russo (Università di Modena e Reggio Emilia), Fabio Fava (Università di Bologna) e Daniela Ciaffi (Associazione Labsus).

Per Fondazione Brodolini modera Barbara De Micheli.

 

Venerdì 29 maggio h 18.00 

Innovazione e ricostruzione post Covid19: protagonisti e politiche in azione

Iscrizione tramite Zoomhttps://zoom.us/webinar/register/WN_N4M0PSAvTmSUhl5hcRtHQw

SOLIVID, una mappa online internazionale per le iniziative di solidarietà nate dalle crisi dovuta al Covid19

Fondazione Giacomo Brodolini aderisce al progetto SOLIVID, una banca dati internazionale aperta alla condivisione di iniziative di solidarietà e attivismo civico nate per far fronte alla crisi dovuta al COVID-19.

In particolare, il progetto mira ad acquisire informazioni su due ambiti principali:

1/ Mappe e reti digitali che raccolgano iniziative di solidarietà in risposta alla crisi del Coronavirus a differenti scale territoriali in tutto il mondo.

2/ Iniziative di solidarietà concrete con le seguenti caratteristiche generali:

  • Iniziative di carattere altruistico che non comportino alcun tipo di scambio monetario e senza scopo di lucro
  • Iniziative di carattere collettivo che implichino un certo grado di organizzazione sociale (e quindi non si verificano solo su base personale)
  • Iniziative volte a rispondere a necessità collettive plurali (legate alla cura della persona, all’istruzione, all’abitare, all’ozio, all’attività fisica, alla cultura…)
  • Iniziative che rappresentino una risposta espressamente riferita alla crisi del Coronavirus, messe in atto da gruppi nati in questo periodo o nuove attività di gruppi che già operanti nel territorio.

Il progetto, ideato dall’Universitat Autonoma de Barcelona, conta già numerosi partner in tutto il mondo (Spagna, Francia, Italia, Portogallo) e vede, oltre alla Fondazione Brodolini, anche la partecipazione di Università italiane quali, l’Università degli Studi di Napoli Federico II e lo IUAV di Venezia, oltre ad altri atenei stranieri quali l’Universitat de Girona, l’Universidad Complutense di Madrid, l’Universidade Nova de Lisboa.

Si incoraggia la massima partecipazione e azione collaborativa.

> Per maggiori informazioni e per inserire la propria iniziativa all’interno della banca dati: solivid.org

Startup e Innovazione: parte la call di Banca Etica “Innovare in rete”

Con la call “Innovare in rete” Banca Etica, mette a disposizione dieci milioni di euro per la ricerca di progetti innovativi capaci di rispondere a concreti bisogni di innovazione sociale e ambientale e di empowerment delle comunità. Le idee migliori si trasformeranno in realtà grazie all’accompagnamento di consulenze di altissimo livello e a finanziamenti fino a 700mila euro.

La call è condotta in collaborazione con Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Giacomo Brodolini ed Entopan, con il coordinamento operativo di Oltre Open Innovation Hub che forniranno servizi assistenza tecnica e di incubazione/ accelerazione/integrazione/consulenza.

In particolare Fondazione Giacomo Brodolini fornirà i seguenti servizi:

  • Valutazione del potenziale dell’idea progettuale e della sostenibilità del modello di business e di servizio, supporto alla revisione del Business Plan;
  • Valutazione della potenzialità del team di progetto, e analisi dei fabbisogni di competenza in ottica 4.0;
  • Mentoring
  • Supporto alla candidatura per i potenziali interessati

La call è aperta a start-up innovative e spin-off universitari; start-up innovative costituende, con priorità per quelle che coinvolgano donne e giovani sotto i 35 anni; piccole e medie imprese, incluse le cooperative e le imprese sociali; associazioni, fondazioni e altri enti del terzo settore.

I settori di intervento sono: manifattura digitale, ICT, agrifood, welfare; health, IOT, robotica, meccatronica, smart mobility, smart building, smart energy, smart retail, qualità della vita, energia, open and big data, smart tourism, creatività e cultura.

Per partecipare al bando:

Gli interessati possono trovare le informazioni al seguente link: www.bancaetica.it/bando-innovare.

La candidatura potrà essere inviata su https://innovareinrete.oltreinnovation.it entro le ore 12.00 del 30 Ottobre 2018.