CreiAMO Piemonte: 50k€ e light incubation per progetti imprenditoriali sulla sostenibilità

È aperta la call CreiAMO Piemonte lanciata da A2A per sostenere progetti imprenditoriali con uno di questi obiettivi:

• sviluppare fonti energetiche alternative tramite l’utilizzo di risorse locali e nuove tecnologie
• realizzare iniziative di sensibilizzazione sui temi della sostenibilità, focalizzate su un target in età adolescenziale

In palio 50k euro e un percorso di light incubation in partnership con SocialFare | Centro per l’Innovazione Sociale.

La call si inserisce nel programma “forumAscolto” che A2A ha lanciato nel 2015 per rinsaldare il legame con i propri territori, come il Piemonte, con l’obiettivo di «dare voce» alle comunità e di offrire strumenti per favorire lo sviluppo sostenibile del territorio. 

 

Destinatari
Possono presentare domanda di partecipazione:

  • persone fisiche 18+ anni (con obbligo di costituirsi in un ente dotato di personalità giuridica di qualsiasi forma entro 3 mesi dall’eventuale selezione per l’erogazione del premio previsto);
  • persone giuridiche private di qualsiasi forma sia profit che non profit;
  • università, istituti scolastici e di ricerca.

Per quanto riguarda le persone fisiche, è richiesta la residenza in Piemonte (nel caso di un team, almeno un membro dovrà risiedere nella medesima regione), così come dovrà avere sede in Piemonte l’ente nel quale le suddette persone si costituiranno a seguito dell’assegnazione del premio previsto.

Per quanto riguarda le persone giuridiche e gli altri enti destinatari, invece, dovranno avere la sede legale in Piemonte. 

 

Modalità di partecipazione

I candidati possono presentare i propri progetti di impresa attraverso la piattaforma forumAscolto (www.forumascoltoa2a.eu). La documentazione da inviare è la seguente:

  • application form online;
  • breve presentazione del progetto, in formato Power Point o PDF (opzionale);
  • video pitch di massimo 3 minuti che descriva l’idea, in formato mp4, mov o avi, max 30 MB;
  • business plan con previsione finanziaria, in formato Power Point o PDF;
  • curriculum dei partecipanti (è possibile caricare fino ad un massimo di tre curricula).

Maggiori info: http://forumascoltoa2a.eu/creiamo-piemonte/

MIP AL TOP

Sostegno alle nuove imprese e al lavoro autonomo nelle aree periferiche

L’intervento Mip al Top della Città Metropolitana di Torino prevede la concessione di contributi a imprese e attività di lavoro neo costituite con sede operativa in uno dei seguenti Comuni dell’area metropolitana di Torino: Beinasco, Borgaro Torinese, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, Settimo Torinese, San Mauro e Venaria Reale.

Chi può partecipare?

Tutti i candidati devono aver preso parte al programma MIP-Mettersi in proprio, aver ottenuto la validazione del business plan/piano di attività ed essere costituiti ed attivi a partire dal 1° gennaio 2018.

Quali sono i vantaggi?

L’intervento facilita la promozione e la crescita delle imprese e delle attività di lavoro autonomo avviate, attraverso la concessione di un contributo massimo di 5.000€ per ciascuna attività. E’ inoltre possibile richiedere una maggiorazione del contributo – fino all’importo massimo di 2.000€ – per le attività che hanno caratteristiche di innovazione sociale (ad esempio in quanto favoriscono l’inclusione sociale e la realizzazione di nuovi modelli di welfare metropolitano e urbano)

SCADENZA: fino a esaurimento risorse

Visita il sito della Città metropolitana di Torino per scoprire di più

Mip-Mettersi in proprio è finanziato nell’ambito dell’Asse 1 “Occupazione”, Priorità 8i, Ob. Specifico 1 del POR FSE Regione Piemonte 2014-2020.

MIP al TOP è finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito dell’iniziativa Bando Periferie di cui al DPCM 25 maggio 2016 e s.m.i. per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane.

Presentazione del piano operativo Torino Social Impact

Giovedì 14 febbraio alle ore 11.30 presso la sede della Camera di Commercio di Torino – Palazzo Birago, via Carlo Alberto 16 – verrà presentato nel corso di una conferenza stampa il piano operativo di Torino Social Impact.

Interverranno:
Paola Pisano, Assessore all’innovazione e smart city Città di Torino
Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo
Vincenzo Ilotte, Presidente della Camera di Commercio di Torino

Tre rapporti internazionali, presentati proprio nelle ultime settimane dalla Commissione Europea, dal OECD e dal World Economic Forum, danno conto della rilevanza e dell’enorme potenziale di sviluppo del fenomeno cui molti fanno ormai riferimento col termine di Impact economy. 200 miliardi di investimenti privati disponibili per sostenere la crescita di imprese capaci di coniugare la ricerca di un impatto sociale intenzionale e misurabile con la sostenibilità economica e finanziaria delle proprie iniziative. È una trasformazione che coinvolge imprese profit, organizzazione del terzo settore, investitori, banche e pubbliche amministrazioni, ma è soprattutto una grande opportunità di ripensare le politiche e sviluppo locale ed insieme di immaginare una nuova generazione di politiche sociali.

Torino Social Impact è l’azione di coordinamento con la quale le organizzazioni ed i singoli cittadini che riconoscono il potenziale di sviluppo economico e sociale legato a questo cambio di paradigma proveranno a raggiungere l’obiettivo di fare di Torino il miglior posto al mondo nel quale fare impresa ed investimenti ad impatto sociale.

Per partecipare alla conferenza stampa è richiesta la registrazione: https://presentazionetsi.eventbrite.it

Scarica il piano operativo