Si terrà a Torino il XIV Colloquio Scientifico sull’impresa sociale, il tradizione appuntamento di Iris Network che promuove percorsi di studio e di riflessione in grado di cogliere le tendenze evolutive dell’impresa sociale in Italia.

Il Colloquio Scientifico è parte di Torino Social Impact e si svolgerà il 28 e 29 maggio 2020 presso il Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino.

“L’impresa sociale e il suo ecosistema per lo sviluppo sostenibile” è il tema della XIV edizione, che intende accogliere studi scientifici – anche interdisciplinari e internazionali – su tematiche che caratterizzano le sfide dell’impresa sociale post-riforma e del suo ecosistema: lo sviluppo sostenibile, l’innovazione dei processi produttivi in chiave di economia circolare, i nuovi percorsi di inclusione sociale.

Iris Network e Torino Social Impact promuovono una CALL FOR PAPER & SESSION per raccogliere contributi da presentare all’interno del Colloquio:

Il termine per inviare proposte è il 23 febbraio 2020, mentre le iscrizioni si apriranno nel mese di marzo 2020.

 

Il programma si articolerà a partire dalle seguenti sessioni tematiche:

1- Ruoli, relazioni e competenze tra riforma e innovazione sociale: coprogettazione, progettazione integrata e organizzazioni ibride
2- Innovazione tecnologica, di mercato e di modelli di business per l’inclusione sociale
3- Finanza sociale e finanza d’impatto: mercati, strumenti ed effetti
4- La valutazione d’impatto: teorie, metodi e applicazioni
5- Il contributo dell’impresa sociale alla circular economy
6- Welfare generativo (e rigenerativo) nello sviluppo locale e urbano
7- L’impresa sociale e le sue molteplici attività: servizi sociali ed educativi, tutela dell’ambiente, attività culturali e artistiche, inserimento lavorativo, agricoltura sociale, attività sportive
8- Nuovi strumenti di regolamentazione e nuove modalità contrattuali: forme giuridiche e prospettive
9- L’impresa sociale nel contesto internazionale: studi comparativi
10- Enti filantropici e attori dell’ecosistema: da erogatori a catalizzatori di cambiamento