Dal 1 al 3 dicembre si svolgerà a Torino il global summit di Ashoka, il più grande network internazionale di innovatori sociali. L’Ashoka Changemaker Summit (ACMS) è l’evento continentale più rilevante nel quale Ashoka riunisce i suoi fellow, sostenitori e partner. L’ACMS connette una vasta comunità di imprenditori sociali e leader del mondo dell’impresa e della filantropia, divulgando esempi che siano di ispirazione e collaborando per sviluppare strategie che favoriscano il cambiamento sociale.

Ashoka Italia, Torino Social Impact, Fondazione CRT, OGR, Fondazione Sviluppo e Crescita stanno lavorando ad un percorso di eventi di avvicinamento con una serie di iniziative e progetti definite sulla base delle indicazioni del comitato di indirizzo composto da oltre venti soggetti dell’ecosistema torinese.

Il programma di Road to ACMS 2021 si arricchirà da qui a dicembre e ad oggi prevede quattro iniziative:

Changemakers Communities

L’iniziativa si inserisce nel percorso Road2ACMS con un focus su quelle comunità e città che, grazie ad un articolato ecosistema che vede partecipi istituzioni e attori chiave, assumono il ruolo di punti di riferimento per l’innovazione e l’imprenditoria sociale.
Gli appuntamenti sono previsti in Messico e Brasile a giugno, in Italia a luglio, a Torino.

Writing Change

Si tratta di incontri con ashoka fellows autori di libri su tema innovazione sociale.

La razza zingara – 27 maggio

Carlo Stasolla, Ashoka Fellow dal 2017 (Italia) ha fondato l’Associazione 21 Luglio per trasformare il modo in cui il governo italiano si occupa dell’emarginazione dei gruppi rom.

Sensemaking – 3 giugno

Ricardo Oliveira Neves, Ashoka Fellow dal 1988 (Germania) ingegnere, marketing e strategic communication consultant, presenta una nuova visione di come la leadership dovrebbe usare la comunicazione per guidare il mondo verso il cambiamento sistemico.

Mutualism – 9 giugno

Sara Horowitz, Ashoka Fellow dal 1995 (United States), riconoscendo una lacuna nel sistema di supporto sociale degli Stati Uniti, ha trascorso gli ultimi 30 anni lavorando per fornire accessibilità ai servizi ai liberi professionisti e sostenendo il miglioramento dei loro diritti.

To Fail or not to Fail

Condividere gli errori è la precondizione per uscire dalla sindrome del fallimento. Fallire è parte dell’impresa, ciascuno di noi compie degli errori, dai quali può apprendere per
migliorare. To fail or not to fail è un’occasione per socializzare gli errori e ragionare sui processi di apprendimento. Ogni appuntamento si concentrerà su tre esperienze, con uno spazio dedicato al Q&A. A partire da settembre.

Generazione C

Nella visione di Ashoka i giovani d’oggi, la Generazione Z, sono spesso rappresentati come distratti e disinteressati, ma in realtà sono tanti quelli che quotidianamente si impegnano per cambiare il mondo con le loro idee e soluzioni innovative. Da qui l’idea di costruire una comunità (13-25 anni) che si riconosca in una definizione di protagonisti del cambiamento: “Generazione Changemaker” o “Gen C”. Obiettivo dell’iniziativa è favorire il protagonismo giovanile, abilitando una comunità di giovani changemaker desiderosi di farsi avanti nel ridefinire il loro ruolo nel mondo di oggi.
Il progetto sarà realizzato in collaborazione con l’Agenzia Nazionale Giovani.