A cura di:

Città di Torino e Fondazione per la Cultura Torino

Contatti

Mail Website

Biennale Democrazia è una manifestazione culturale promossa dalla Città di Torino e realizzata dalla Fondazione per la Cultura Torino. Obiettivo dell’iniziativa è la diffusione di una cultura della democrazia che sappia tradursi in pratica democratica.

Biennale Democrazia è un laboratorio permanente d’idee aperto a tutti, con una particolare attenzione nei confronti degli studenti delle scuole superiori e dell’università. Il progetto si articola in una serie di momenti preparatori e di tappe intermedie – dagli incontri negli istituti scolastici ai workshop di discussione tematica – che culminano, ogni due anni, in cinque giorni di appuntamenti pubblici: lezioni, dibattiti, letture, forum, seminari di approfondimento e momenti diversi di coinvolgimento attivo della cittadinanza. Tutto ciò con la presenza dei più autorevoli protagonisti della cultura nazionale e internazionale, e con la collaborazione di oltre 70 tra istituzioni, enti e associazioni, che rendono possibile una ricca circolazione di idee, suggestioni, proposte.

Biennale Democrazia è anche arte, cinema, teatro. I rapporti di partnership con gli enti culturali della città permettono di realizzare iniziative che usano i linguaggi della creatività e dello spettacolo, all’insegna della trasversalità e della commistione delle modalità espressive. Accanto alle lezioni, ai dibattiti e agli incontri, il calendario di Biennale Democrazia ospita dunque rassegne cinematografiche a tema, percorsi espositivi, concerti e momenti di animazione cittadina, spettacoli teatrali, performance e incursioni in spazi insoliti e inattesi.

VII Edizione – “Un pianeta molti mondi”

Il 6-10 ottobre 2021, la Biennale Democrazia è tornata a Torino con “Un pianeta, molti mondi”. Il tema si soffermava sui fattori che rendono difficile trovare risposte comuni a problemi di portata globale, partendo dalla nostra condizione di abitanti di un unico pianeta, sempre più connesso ma allo stesso tempo più frammentato.

La Camera di commercio di Torino, attraverso la piattaforma per l’imprenditorialità a impatto sociale Torino Social Impact, è stata nuovamente sostenitrice dell’iniziativa, portando il suo contributo al ricchissimo programma con eventi pensati e progettati con alcuni dei partner di TSI. Tra questi l’esposizione Distribuiti e connessi, cinque anni di Hackability. Tecnologia e design come infrastruttura di innovazione; l’incontro Le Parole che curano di Rete Italiana di Cultura Popolare; l’evento Diritto al cibo, buono, pulito e giusto di Associazione culturale Giardino Forbito con intermezzi dell’Orchestra Terra Madre.

In aggiunta, Mario Calderini ha dialogato con il giornalista del Sole24ore Vitaliano D’Angerio sul tema della transizione ecologica e vulnerabilità sociale. Riguarda qui il talk.