Nel mese di ottobre è stato avviato il gruppo di lavoro che ha l’incarico di definire lo studio di fattibilità confrontando le esperienze simili (Londra, Singapore, New York, Johannesburg), analizzando il sistema della domanda ed offerta, sviluppando i requisiti di accesso ed i relativi processi di controllo, definendo il modello di sostenibilità finanziaria.

Il gruppo di lavoro è composto da Camera di Commercio di Torino, Compagnia di San Paolo, Centro Internazionale di Ricerca sull’impatto sociale Tiresia del Politecnico di Milano, l’Università Bocconi, l’Università di Torino, la Fondazione Denegri e la società Avanzi specializzata in progetti di sostenibilità, che già nel 2009 aveva realizzato uno studio sul tema.

Tra le sedi possibili della Borsa Sociale, l’edificio della ex Borsa Valori di Piazza Valdo Fusi di proprietà della Camera di Commercio di Torino.