A cura di:

Torino Social Impact e Artissima

Contatti

Mail Website

In occasione dell’edizione 2019 di Artissima, è stato presentato il Torino Social Impact Art Award.

Promosso da Torino Social Impact, ideato e curato da Artissima, il bando offriva a due giovani talenti l’opportunità di partecipare a una residenza d’artista a Torino, finalizzata alla creazione di una nuova opera video. Il premio si rivolgeva a giovani che vivono in Italia, che hanno una formazione nel mondo dell’arte contemporanea e un background multiculturale e migratorio.

La comune vocazione alla sperimentazione ha portato Torino Social Impact e Artissima a concepire il progetto per allargare il perimetro d’azione dell’innovazione sociale all’arte contemporanea. Focalizzandosi sullo spazio che il multiculturalismo ha nella società odierna, il premio vuole proporre nuove relazioni e aprire scenari inaspettati attraverso i linguaggi e lo sguardo dei giovani artisti cui il bando si rivolge.

Con questo premio, Artissima e Torino Social Impact offrono a due talenti emergenti con background multiculturale e migratorio l’opportunità di esporre il proprio lavoro su un palcoscenico di rilevanza internazionale oltre che nazionale.

Il bando si è chiuso l’11 marzo 2020 > vedi il testo del bando

 

Il progetto

Il Torino Social Impact Art Award era finalizzato a selezionare, attraverso un bando inviato alle principali Accademie di Belle Arti e Università italiane e postato sui canali social degli enti promotori, due artisti emergenti la cui visione e background potessero raccontare in maniera trasversale la società contemporanea di Torino come emblematica di un Paese in costante trasformazione. Il bando offriva una residenza di un mese (in mezza pensione) presso la struttura di Combo a Torino per la produzione di una nuova opera video.

Gli artisti potevano avvalersi di un servizio di tutoring: Artissima e Tori­no Social Impact li hanno accompagnati alla scoperta della città e delle sue espressioni culturali e sociali più significative e li ha guidati nel percorso di produzione dell’opera.

Il bando 2020 dal titolo QUANTE ITALIE? si concentrava sulla produzione video e invitava gli artisti selezionati a utilizzare tale mezzo espressivo per offrire un contributo alla trasformazione della percezione sociale di temi particolarmente urgenti o storie di vita considerate “lontane”.

I video prodotti dagli artisti nel periodo di residenza sono stati presentati in contesti istituzionali e ad Artissima 2020, scardinando i comuni meccanismi del mercato dell’arte, che prevedono che gli artisti siano presenti in fiera solo se rappresentati da una galleria d’arte contemporanea selezionata.

Gli artisti vincitori hanno ricevuto un contributo forfettario per la produzione dell’opera (materiali, attrezzatura e altri costi vivi necessari alla produzione video quali comparse, post-produzione, etc. si considerano compresi) e per la permanenza a Torino (i pasti non coperti dalla mezza pensione e i trasferimenti si considerano inclusi) pari complessivamente a 3.000 euro al lordo delle ritenute di legge.

 

I requisiti per partecipare

Il bando, la cui prima edizione si intitolava QUANTE ITALIE?, era rivolto a giovani artisti tra i 21 e i 35 anni che risiedevano in Italia, con un background multiculturale e migratorio; che frequentavano o hanno frequentato l’Accademia di Belle Arti o Università in Italia e\o all’estero oppure che avessero presentato la propria ricerca e il proprio lavoro in festival, mostre, gallerie o istituzioni italiane o estere e che intendevano sviluppare il proprio percorso a partire dall’arte contemporanea; che avessero la possibilità di frequentare interamente il programma di residenza della durata di un mese a Torino (giugno 2020).

Gli artisti sono stati selezionati dal Comitato del “Torino Social Impact Art Award” composto da Ilaria Bonacossa, Direttrice di Artissima, Mario Calderini, Politecnico di Milano e Portavoce di Torino Social Impact, Antonio Damasco, Direttore Rete Italiana di Cultura Popolare, Danilo Correale, artista, e Anna Daneri, curatrice.

Per maggiori informazioni si prega di scrivere all’indirizzo info@artissima.it

Altri enti coinvolti