L’Accademia Liuteria Piemontese San Filippo (Associazione culturale senza fini di lucro) si occupa di liuteria, ossia l’arte della costruzione artigianale degli strumenti musicali. L’Accademia nasce dalle ceneri di una secolare tradizione, della quale il Piemonte, e in particolar modo la città di Torino, si dovrebbe più spesso fregiare. La liuteria Piemontese, infatti, non ha nulla da invidiare ad altre scuole d’eccellenza: come quella Cremonese è rappresentata da autori celebri quali Stradivari, Amati e Guarneri, così la scuola Piemontese lo è da Fagnola, Rocca e Pressenda, noti in tutto il mondo.

Siamo cultori di liuteria, guardiamo con fiducia al futuro e condividiamo questa nostra passione, tramandando l’antica arte a chi vuole farla sua.

Le attività dell’Accademia sono principalmente incentrate sulla formazione attraverso corsi biennali di costruzione del violino e della chitarra. Lo studente, al pari di un periodo di apprendistato “in bottega”, impara facendo, sotto l’attenta supervisione di Maestri liutai del territorio. L’obiettivo è quello di formare nuovi artigiani, e di rilanciare in Torino una nicchia dell’alto artigianato artistico tipicamente made in Italy, ricercatissima specialmente all’estero.

Ospitati nei bellissimi spazi del Complesso Monumentale di San Filippo Neri, nel pieno centro storico della città (tra Museo Egizio e Palazzo Carignano), oggi l’Accademia Liuteria Piemontese è una realtà nota e rinomata nel panorama italiano per la formazione in liuteria. All’interno dei suoi ampi spazi l’Accademia organizza infine seminari di alta formazione, workshop, masterclass, storytelling musicali, concerti e visite didattiche.