A cura di:

Torino Social Impact

Contatti

Mail

Il ruolo del giornalismo nella impact economy

Cosa intendiamo quando parliamo di giornalismo d’impatto? In che modo oggi l’informazione può contribuire al cambio di paradigma economico, ambientale e sociale? Si può misurare l’impatto sociale delle notizie? 

Avendo come missione quella di esplorare tutte le frontiere dell’economia d’impatto, da sempre Torino Social Impact ha un occhio attento sul mondo dei media, guardando a un giornalismo che sappia promuovere un impatto positivo. 

Dalla ricerca di risposte a questi e tanti altri interrogativi, nasce Torino Impact Journalism: un’iniziativa dedicata al ruolo dell’informazione nell’era dell’impact economy. Un percorso per approfondire come il giornalismo possa contribuire a promuovere il cambiamento in un contesto in cui tutti gli attori della società, dalle istituzioni alle imprese, sono chiamati ad attivarsi per affrontare le grandi sfide ambientali e sociali. 

Avendo come missione la ricerca, l’analisi e il racconto della realtà, si può dire che il giornalismo sia già purpose driven, essendo l’informazione un elemento essenziale per una società più equa e democratica. Secondo questa logica, il giornalismo dovrebbe anche avere un ruolo nel diffondere best practices che aiutano la società a progredire, oltre ad informare.

In questo contesto, ad esempio, il cosiddetto solution journalism è in grado di aprire nuovi percorsi per un’informazione trasformativa: si concentra sulle risposte efficaci ai problemi sociali che possono ispirare le persone e le organizzazioni ad agire positivamente, prestando maggiore attenzione a una narrazione orientata alla soluzione.

Oggi, in tutto il mondo, sono centinaia le esperienze che promuovono il giornalismo d’impatto grazie al lavoro di giornalisti, testate dedicate, network di media, ma anche premi e riconoscimenti. 

Persone e organizzazioni che stanno guidando un cambiamento globale nel giornalismo: ciò che li accomuna è l’impegno ad indagare le cause profonde di un problema sociale, mostrarne la  complessità e mettere in evidenza storie ed esperienze che hanno un impatto positivo sulla società, incentivando una cittadinanza più consapevole, partecipativa e informata.

Un’iniziativa che guarda al giornalismo d’impatto 

L’iniziativa avviata prevede una serie di eventi e webinar, progetti e sperimentazioni che coinvolgeranno anche esperti internazionali, accademici, giornalisti ed addetti ai lavori. 

L’obiettivo è  ragionare sul tema a partire da alcune domande, coinvolgendo sia il mondo dell’informazione mainstream sia le esperienze di impact journalism:  

  • Quale ruolo può giocare il giornalismo per contribuire al cambio di paradigma economico, ambientale e sociale necessario per le grandi sfide globali? 
  • Porre un obiettivo all’informazione diverso rispetto al suo ruolo naturale di abilitatore di una società equa, democratica e libera, è possibile e necessario?
  • Cosa significa per l’informazione essere coerente con i criteri ESG ed ai tre principi dell’impatto (intenzionalità, addizionalità, misurabilità)? Ci sono altri aspetti da analizzare oltre alla strategia aziendale del gruppo editoriale di appartenenza? 
  • Come costruire una redazione ad impatto sociale anche introducendo criteri di misurazione? 
  • Questo approccio è coniugabile con la funzione del giornalismo di analisi critica ed imparziale dell’attualità nel suo complesso e di denuncia?

Le iniziative in programma 

Venerdì 10 maggio 2024 – ore 10.30
“Il ruolo del giornalismo nell’era dell’impact economy”
Salone Internazionale del Libro di Torino, Sala Bianca

Un dibattito internazionale per approfondire come il giornalismo possa contribuire a promuovere il cambiamento in un contesto in cui tutti gli attori della società, dalle istituzioni alle imprese, sono chiamati ad attivarsi per affrontare le grandi sfide ambientali e sociali. L’evento illustrerà anche il movimento del solution journalism, che propone un’informazione orientata a produrre impatto sociale mostrando non solo i problemi ma anche le soluzioni e contribuendo così a un progresso della società.

L’evento è organizzato da Torino Social Impact nell’ambito dell’iniziativa Torino Impact Journalism. 

Introduce
Raphael Zanotti, giornalista La Stampa e curatore di Torino Impact Journalism

Modera
Mario Calderini, Professore del Politecnico di Milano e portavoce Torino Social Impact

Tina Rosenberg, co-fondatrice Solution Journalism Network e Premio Pulitzer
Styli Charalambous, co-fondatore Daily Maverick
Julie Pybus, giornalista Pioneers Post
Zoe Mc Donagh, Media Development Investment Fund
Mario Calabresi, giornalista e scrittore, fondatore di Chora Media

Giugno-novembre
I Ciclo di Webinar

Lingue di lavoro: italiano/inglese

  • Fondamenti e principi del solution journalism
    17 giugno, ore 14-16

Un panel per illustrare cos’è il solution journalism, le sue origini e in cosa si differenzia dal giornalismo tradizionale, per comprendere il ruolo e l’importanza del suo approccio nell’attuale contesto mediatico.

  • Metriche di social impact nel giornalismo
    16 settembre, ore 14-16

Un panel che analizza le possibili metriche del social impact utilizzabili per valutare l’impatto sociale delle notizie e i rapporti con i criteri del giornalismo tradizionale. L’obiettivo è fornire ai partecipanti strumenti e conoscenze pratiche per valutare l’efficacia delle proprie narrazioni e sensibilizzare i partecipanti sull’importanza dell’impatto sociale nel giornalismo.

  • Storie che fanno la differenza
    21 ottobre, ore 14-16

Un panel dedicato alle esperienze nazionali e internazionali di solution journalism. L’obiettivo è comprendere come implementare gli approcci e le strategie, discussi nelle sessioni precedenti, nelle pratiche giornalistiche quotidiane.

  • Sostenibilità economica dell’impact journalism
    18 novembre, ore 14-16

Un panel dedicato alle sfide economiche e alle possibili soluzioni per mantenere economicamente in piedi una redazione con logiche di impatto. Un approfondimento sarà dedicato alla costruzione da zero di una redazione di solution journalism: figure necessarie, come presentare un progetto, come raccogliere i fondi necessari, come formare i giornalisti, rapporto con gli editori. L’obiettivo è incoraggiare la partecipazione attiva della comunità e dimostrare come il giornalismo possa essere utilizzato per affrontare le sfide locali, promuovere la consapevolezza e ispirare azioni concrete per un cambiamento sociale positivo.